B-LINE 1999-2017, uno sguardo al passato

B-LINE 1999-2017, uno sguardo al passato

2 febbraio 2018

Dalle origini ad oggi, si possono ripercorrere così le tappe salienti che hanno segnato la crescita di B-LINE nel corso degli anni:

1999 nasce B-LINE che presenta come primo prodotto il carrello-contenitore BOBY di Joe Colombo, un’icona del passato rivisitata nei colori e nelle finiture.
2002 il logo degli esordi lascia spazio all’attuale, più fresco e moderno.

2004 Riedizione di MULTICHAIR, sistema trasformabile sedia-poltrona disegnato da Joe Colombo.
2005 in occasione del Salone Internazionale del Mobile, B-LINE partecipa al Fuorisalone, evento clou della Design Week milanese e vetrina della creatività per eccellenza.

2006 B-LINE presenta lo sgabello ICON disegnato da Matthias Demacker. Rigoroso nelle linee, impilabile, funzionale e versatile nella collocazione, è la sintesi perfetta dell’idea di design dell’azienda.
2009 B-LINE approda a Milano, dove partecipa al primo Salone Internazionale del Mobile ricevendo il consenso dei maggiori esponenti del settore.

2011 Karim Rashid disegna per B-LINE WOOPY, poltrona sgabello indoor e outdoor e SNOOP, elemento multifunzione utilizzabile come tavolino, portariviste, sgabello e modulo libreria.
2012 B-LINE si trasferisce a Sarmeola di Rubano, Padova, con una nuova sede più moderna e all’avanguardia.

2013 I° Good Design Award con Gemma, poltroncina sinuosa, compatta e geometrica, design by Karim Rashid.

2017 IV° Good Design Award con Merano, lounge chair compattabile per indoor/outdoor abbinata a pouf poggiapiedi/seduta, opera del duo italo-scandinavo Raffaella MangiarottiIlkka Suppanen.
I° “Iconic Awards Winner” per B-LINE con la sedia Toro di Michael Geldmacher.